Il nostro cliente aveva la necessità di inserire su una struttura esistente i nuovi infissi della Internorm con anta a scomparsa KF500.

L’esigenza di conservare il mattone a vista e di integrarlo esteticamente con la parte nuova di casa ad intonaco era una bella sfida!

Bisognava trovare un linguaggio comune che conciliasse la modernità dell’infisso tutto vetro con il mattone a vista ed allo stesso tempo inserirlo anche sulle nuove parti ad intonaco: la soluzione è stata l’inserimento di portali in lamiera in integrazione alle finestre con il vetro a scomparsa.

Si è scelto inoltre di utilizzare il KF500 nella nuova colorazione Grigio scuro “DG” che, come visibile dalle foto, rende le vetrate ad anta (tutte concepite a vetro unico) ancora più evidenti e luminose.

L’oscuramento era un’altra sfida!

Le ampie vetrate, le nuove larghe aperture e lo scorrevole del salone impedivano l’introduzione di un oscurante a battente come la persiane.

Il prodotto scelto è stato il frangisole “Metalunic” della Griesser che ha permesso di gestire l’oscuramento esterno solo dove questo fosse necessario: le finestre più soleggiate o quelle dove si necessitava di un oscuramento per la destinazione interna della stanza, come ad esempio la camera da letto.

Essendoci degli architravi esistenti, l’incasso del frangisole ha comportato non poche difficoltà: dove non presente il mattone a vista si è progettato l’incasso all’esterno con un cassonetto alloggiato nello spessore del cappotto opportunamente ingrandito di spessore.

Si ringrazia inoltre anche l’architetto Paolo Padrini per la preziosa collaborazione e partecipazione

una foto di insieme della abitazione

la grande vetratura intera della sala da pranzo

i frangisole opportunamente inseriti nel lato soleggiato

un dettaglio dell’interno

l’infisso a scomparsa con portale in lamiera esterno

la possibilità di graduare l’entrata della luce mediante i frangisole orientabili